Translate

26/05/12

Il nuovo museo della Fondazione Parrish - Crescendo sul territorio



La crisi contemporanea non ferma lo sviluppo e anche nel mondo dell’arte si prosegue a costruire nuove occasioni di crescita e cultura. Esempio è il nuovo museo della Fondazione Parrish che sarà inaugurato il prossimo autunno a Water Mill nello stato di New York nella suggestiva area della East End di Long Island. 

Ideato dallo studio di due professionisti dei musei lo staff Herzog & de Meuron si sviluppa per oltre 34,000 metri quadrati di museo che raddoppiano lo spazio preesistente, di cui 12.000 utili per l’esposizione permanete e 4,500 per le mostre temporanee. . 

Una nuova struttura che ospiterà le oltre 2,000 opere che narrano la storia dell’arte di questo ultimo secolo. L’evento prende forma con una mostra su Malcom Morley. Il progetto prevede anche delle aree di servizio quali caffetteria, centro educativo-didattico e un’area di negozio. 

La collezione del museo è costituita da arte americana del XIX secolo dalle opere impressioniste di W.Merrit Chase a April Gornik, per lo più quasi tutti artisti che sono stati in quest’area degli Stati Uniti. 

Mi colpisce sempre l’orgoglio che questi enti stranieri manifestano per la propria storia e realtà. Poste in confronto al resto del mondo ma mai dimenticando le proprie tradizioni. Cosa che raramente si vede nei nostri spazi espositivi, dove l’esaltazione esterofila minimizza il ricco tessuto territoriale, a volte danneggiandolo, e rendendo tutto molto uniforme e monotono. Vedi i vari centri artistici di “costo nazionale” che offrono mostre confezionate da nomi assolutamente slegati alla cultura italiana, senza produrre storia, critica, ma “commerciali” eventi a favore di ricche gallerie private. 

Il progetto americano è stato realizzato grazie alla raccolta fondi, tutti privati, che hanno dato realizzazione al progetto di ampliamento di questa struttura che da un secolo opera attivamente sulla cultura locale. Come sempre il sistema americano fa vivere la cultura direttamente dalla volontà sociale che è sostenitrice del proprio territorio e che vive realmente queste realtà che se non hanno il giusto riscontro prima o poi chiudono i battenti. 

Fondazione Parrish


Fondazione Parrish

Nessun commento: