Translate

11/04/18

Il tempo del profumo


  



Col giungere delle primavera i primi caldi attivano le nuove fragranze della natura, che dischiude, dalle meravigliose corolle floreali, continui stimoli sensoriali. L’uomo ispirandosene ha inventato i profumi e le meraviglie dei contenitori. Dall’antichità al nostro presente soprattutto i contenitori testimoniano uno sviluppo fantasioso e creativo, mentre purtroppo le essenze sono evaporate e ne conosciamo solo più le leggende e raramente la composizione.


A Palazzo Madama, al secondo piano, una stupenda mostra "Perfumum" presenta decine di questi meravigliosi manufatti dalle incredibili forme, dal più antico giunto dall’Egitto agli attualissimi creati dai più famosi marchi delle moda internazionale proposti in ordine cronologico.

Affascinano molto le originali forme e gli strani abbinamenti cromatici per le diverse funzionalità del profumo, dall’essenza usata per ambienti a fragranza per abbellire la presenza umana.

Bella la selezione di manifesti che fanno da corredo a questa piacevole esposizione, alcuni interessanti manufatti e l’ampia collezione di etichette.




Negli spazi dell’esposizione è poi attivo un diffusore di essenze ideate dal noto creatore di fragranze Luca Maffei, ispirate dalla storia, rielaborando principi di “ricette” romane, medievali, rinascimentali e barocche.

La mostra, che durerà fino al 25 Maggio, è stata resa possibile dalla grande cooperazioni di diversi centri privati e pubblici, italiani e stranieri, fra i quali il Muso Bardini, gli Uffizi e il Museo dei Profumi di Grasse in Francia.


Info http://www.palazzomadamatorino.it/



Nessun commento: