Translate

26/10/18

In questi giorni a Torino






La Galleria Tucci Russo negli spazi di via Bertolotti 2 nel cuore di Torino presenta una selezione di disegni e alcune sculture di Thomas Schütte. Lavori che nelle diverse declinazione condividono una sensazione di sospensione, di alterati attimi ma anche possibile metafora di un collassamento globale.












Grazie al supporto della galleria Giorgio Persano, Michelangelo Pistoletto propone un doppio intervento di ampie dimensioni, uno negli spazi della galleria e un altro presso le vicine dismesse stanze della fabbrica delle Pastiglie Leone, in Corso Regina Margherita .

Potenziale spazio di condivisione una vasta struttura abbozza una serie di stanze ospitanti aspirazioni umane comunicanti. Utopia umana che sembra trasformarsi negli spazi industriali dove i recenti quadri specchianti propongono una individualità mediatica attiva ma solitaria, conforta l'ex catena umana che era di tanti anni fa.
  



 






Presso la galleria Alessio Moitre un forte impatto emotivo trasforma il nostro vivere che modifica lo sguardo sul mondo, a volte gioioso a volta doloroso. Andrea Famà ha scelto di condividere in forme di scultura un suo doloroso percorso, un turbine oscuro che invade la propria presenza, accompagnandolo da una scritta di stupore per le forme del vivere.








Gli spazi della project Room di CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia presentano, nelle attività del progetto europeo FUTURES (EPP-European Photography Platform) per la valorizzazione di talenti emergenti, la mostra FUTURES 2018 | Coa, Giannico, Mortarotti, Perna, Pingitore, Positano – curata da Giangavino Pazzola.





Nessun commento: