Translate

07/09/12

L’età infinita del Bronzo - Una incredibile selezione di capolavori realizzati con una delle più antiche leghe metalliche.



Dal 15 Settembre presso la Royal Academy di Londra si svolgerà una suggestiva mostra dal titolo “Bronzo” che proporrà alcuni dei più celebri capolavori realizzati in questo resistente materiale, dall’antichità fino alle opere dei più noti artisti di questi ultimi tempi, come Rodin o Henry Moore.

La mostra presenterà oltre 150 dei più bei bronzi provenienti dall’ Asia, Africa e dall’ Europa e includerà anche importanti scoperte dei più recenti scavi archeologici. L’allestimento è realizzato in forma tematica, riunendo importanti opere in una vastità di gusto e di tecnica. Diverse sezioni si concentreranno sulla figura umana, sugli animali o su alcune delle più usuali funzioni quotidiane.

La mostra sarà caratterizzata da uno splendido confronto fra opere delle più diverse tradizioni artistiche culturali di tutto il mondo. Si passerà dai bronzi greci a quelli etruschi e romani, fino alla rara produzione medievale giunta a noi. Ci saranno stupendi lavori come il Carro del Sole giunto dal National Museum di Copenhagen o alcuni dei vasi rituali cinesi, dall’impressionanti dimensioni, di tipo 'zun' nella forma zoomorfa dell’Elefante, realizzato durante la dinastia Shang fra il 1200-1050 aC e proveniente dal Musée Guimet di Parigi. Dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze c’è uno dei capolavori dell'arte etrusca, la Chimera di Arezzo, 400 aC. Mentre dal Museo Archeologico Nazionale di Sofia giunge il magnifico ritratto di re Seuthes III.

Si vedranno alcuni capolavori del Rinascimento con le opere di artisti come Ghiberti, Donatello, Cellini, Giambologna e poi De Vries e altri. Ci saranno anche bronzi di Rodin, Boccioni, Picasso, fino a Jasper Johns, Moore, Beuys e Bourgeois come rappresentativi della migliore produzione del 19 ° secolo.

Il bronzo è stato impiegato come medium artistico per oltre cinque millenni, si tratta di una lega formata principalmente da rame, con minori quantità di stagno, zinco e piombo. Grazie alla sua robustezza intrinseca e resistenza, gli usi del materiale nel corso dei secoli sono stati notevolmente varii. Una sezione della mostra sarà dedicata a svelare i complessi processi coinvolti nella produzione di bronzo, permettendo ai visitatori di esplorare come i modelli sono realizzati, stampati e rifinito da una varietà di tecniche. La mostra propone un’esplorazione unica della pratica artistica, la comprensione delle proprietà fisiche e le qualità distintive del bronzo, e la rara opportunità di vedere i migliori lavori in un unico luogo.

L’evento “Bronzo” è stata organizzata dalla Royal Academy of Arts, ed è curato dal professor David Ekserdjian e Treves Cecilia con un comitato consultivo di esperti nei diversi settori.


Nessun commento: