Translate

28/09/13

Paolo Piscitelli al Tram Diogene per Collecting People


sabato 28 settembre 2013 ore 17:30

TRAM DIOGENE - C.so Regio Parco angolo C.so Verona, TORINO

Cosa significa lasciare la posizione usuale? Spostarsi o essere forzati a farlo?

Nel mio intervento al tram parlerò di queste dinamiche e di come esse prendano forma nel mio lavoro attraverso manifestazioni temporanee di qualche cosa che è esistita, che non è più o che è semplicemente altrove. Queste pratiche, fortemente presenti soprattutto dopo essermi trasferito negli U.S.A., sono in parte già state presentate a Torino presso blank, nell’evento campo volo (2011) e nell’ultima mostra The Broken Places /2 (2012).

Paolo Piscitelli, nato a Venaria Reale nel 1971, vive e lavora a Pittsburgh U.S.A., dove insegna Scultura alla University of Pittsburgh.

Lavora con il disegno, la scultura, l’installazione, la video/performance e il suono, assemblati in composizioni ibride che abitano uno spazio liminale tra diverse dimensioni e sistemi linguistici.

Paolo Piscitelli ha esposto il suo lavoro in molte mostre in spazi privati: e/static, Torino; Studio Tucci Russo, Torre Pellice; Galleria Paul Andriesse, Amsterdam, e pubblici: GAM (Galleria d’Arte Moderna), Torino; GAM (Galleria d’Arte Moderna), Bologna; FRAC- Bourgogne, Dijon, Francia; MLAC (Museo Laboratorio d'Arte Contemporaneaa), Roma; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo,Torino; Lawndale Art Center,Houstone Museumof Art, Denver, U.S.A.

Nessun commento: