Translate

17/04/13

Musei che scoppiano di visitatori - Sempre sorprendente scoprire i più visitati musei/eventi del mondo



Come ogni anno puntuale arriva la classifica delle mostre più visitate redatta dal mensile Il Giornale dell'Arte, ecco quella del 2012. 

Al primo posto un evento imperdibile in Giappone è stata la mostra al Tokyo Metropolitan Art Museum sui "Capolavori dal Mauritshuis", il museo dell'Aia attualmente chiuso per lavori, dov'è conservata e proposto per l’occasione la famosa opera di Vermeer "La ragazza con l'orecchino di perla" con ben 10.573 visitatori al giorno. 

La Biennale di Gwangiu batte con 9,774 visitatori giornalieri l'ottimo piazzamento di Documenta a Kassel con 8.600, mentre la Biennale di Sydneyvede 8.116, gruppo che premiano l'arte contemporanea. 

Segue la mostra "Amazon", al Centro Cultural Banco do Brasil di Rio, una rassegna sulla storia della regione del bacino di Rio de Janero dal XVIII secolo a oggi che ha attirato 7.928 visitatori al giorno. 

Il Brasile prende ancora due piccioni con una fava, si potrebbe dire, dalla mostra dei capolavori del Musée d'Orsay portati prima al Centro Cultural Banco do Brasil di San Paolo, 6mila visitatori al giorno, e poi a Rio de Janeiro, che si è conclusa a gennaio e ne ha attirati quasi ottomila al giorno. 

Un altro posto di successo ancora per Tokyo con la mostra "400 anni di arte europea" con le opere provenienti dall'Hermitage di San Pietroburgo, che era in corso al National Art Center, qui i visitatori erano “solo” 5.362 al giorno. 

La classifica prosegue poi con uno sterminato elenco di eventi, il primo degli italiani è quello sulla mostra "Bagliori dorati" agli Uffizi di Firenze con 6.672, realizzata nella stagione estiva, dedicata al gotico internazionale. 

Si confermano poi le posizioni dei musei più visitati, che vede sempre in prima posizione il Louvre con 9.720.260 persone, seguito a distanza dal Metropolitan di New York con 6.115.881 visitatori. 

Gli elenchi li trovate tutti sull'ultimo numero del Giornale dell'Arte.

Nessun commento: