Translate

12/03/18

Riapre la Reggia di Venaria




Fra pochi giorni riapre la Reggia di Venaria con una ricca proposta di eventi artistici, che intrecciano le più diverse declinazioni dell'arte, dai manufatti antichi restaurati alle sculture dinamiche di Maraniello, passando per gli scatti di Salgado e i meravigliosi mobili dell'ebanisteria delle corte sabauda tra Settecento e Ottocento con pezzi straordinari di Piffetti. 


Genio e Maestria
Mobili ed ebanisti alla corte sabauda tra Settecento e Ottocento
Dalle collezioni segrete e dalle Residenze Reali. Dal 17 marzo al 15 luglio

Mobili d’arte di eccezionale rilevanza realizzati dai maggiori ebanisti e scultori del Piemonte tra Sette e Ottocento.
L’evento espositivo intende aggiungere nuovi tasselli alla storia del patrimonio dell’ammobiliamento in Piemonte tra Sette e Ottocento presentando mobili d’arte di eccezionale rilevanza realizzati dai maggiori ebanisti e scultori dell’epoca (Luigi Prinotto, Pietro Piffetti, Giuseppe Maria Bonzanigo e Gabriele Capello detto “il Moncalvo”), alcuni mai esposti prima, grazie a prestiti di importanti istituzioni museali e di collezionisti piemontesi ed internazionali: due secoli di storia dell’arredo in circa 130 opere.

L’obiettivo è di avvicinare il pubblico a opere preziose di ebanisteria e di intaglio, scoprendone significati, utilizzi, trasformazioni con approfondimenti di carattere tecnico e scientifico ed ambientazioni multimediali. La mostra racconta la storia di un raffinato, colto e complesso mestiere d’arte che si sviluppò a Torino a servizio delle più importanti committenze reali e nobiliari nel costante dialogo tra le arti.

Particolare attenzione è riservata alla fruizione della mostra da parte delle persone con disabilità: per migliorare la fruibilità sono stati realizzati modelli, tavole tattili, isole olfattive, una video-guida in LIS; inoltre il font EasyReading, un carattere ad alta leggibilità che facilita la lettura delle persone dislessiche, è stato adottato per i pannelli descrittivi e le didascalie.

Mostra organizzata da: Consorzio Residenze Reali Sabaude
In collaborazione con: Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale
Coordinamento del Comitato organizzativo - scientifico: Carlo Callieri
Comitato organizzativo - scientifico: Cesare Annibaldi, Roberto Antonetto, Clelia Arnaldi di Balme, Elisabetta Ballaira, Enrico Colle, Stefania De Blasi, Silvia Ghisotti, Luisa Papotti, Carla Enrica Spantigati

DOVE Sale delle Arti, II piano
QUANDO da Sabato, 17 Marzo 2018 a Domenica, 15 Luglio 2018
COME Biglietti per la mostra e biglietto "Tutto in una Reggia" 


 P. Piffetti, Tavolo da muro, 1745-8. Collezione Intesa Sanpaolo







La fragilità della bellezza
Tiziano, Van Dick, Twombly e altri 200 capolavori restaurati 
Restituzioni 2018


Fase conclusiva della XVIII edizione di Restituzioni, il programma di salvaguardia e valorizzazione che Intesa Sanpaolo conduce da quasi trent’anni a favore del patrimonio artistico nazionale.
La mostra presenta 81 nuclei di opere, per un totale di oltre 200 manufatti restaurati con il sostegno di Intesa Sanpaolo nel biennio 2016-2017, provenienti da 17 Regioni italiane (più una presenza estera, da Dresda), e che coprono un arco cronologico che va dall’antichità al contemporaneo.

Mostra organizzata da: Intesa Sanpaolo in collaborazione con Consorzio Residenze Reali Sabaude

A cura di: Carlo Bertelli e Giorgio Bonsanti

DOVE Sale delle Arti, I piano
QUANDO da Mercoledì, 28 Marzo 2018 a Domenica, 16 Settembre 2018
COME Biglietti per la mostra e biglietto "Tutto in una Reggia" 


Anton van Dyck, Ritratto di Caterina Balbi Durazzo, 1624, olio su tela. 
Restauro Nino Silvestri Restauri, Genova, con la direzione di Luca Leoncini, indagini Nino Silvestri, Paolo Triolo




Sebastião Salgado. Genesi
Sale dei Paggi, dal 22 marzo al 16 settembre

L’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado racconta la bellezza del nostro pianeta
Genesi è l’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, il più importante fotografo documentario del nostro tempo. È un progetto iniziato nel 2003 e durato 10 anni, un canto d’amore per la terra e un monito per gli uomini.

Oltre 200 eccezionali immagini compongono un itinerario fotografico in un bianco e nero di grande incanto, raccontano la rara bellezza del patrimonio unico e prezioso di cui disponiamo, il nostro pianeta, con sguardo straordinario ed emozionante sui luoghi che vanno dalle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America e dell’Africa fino ad arrivare alle montagne dell’America, del Cile e della Siberia.

Uno sguardo appassionato, teso a sottolineare la necessità di salvaguardare il nostro pianeta, di cambiare il nostro stile di vita, di assumere nuovi comportamenti più rispettosi della natura e di quanto ci circonda, di conquistare una nuova armonia. Un viaggio alle origini del mondo per preservare il suo futuro.

Mostra organizzata da: Civita Mostre

A cura di: Lélia Wanick Salgado su progetto di Contrasto e Amazonas Images

DOVE Sale dei Paggi
QUANDO da Giovedì, 22 Marzo 2018 a Domenica, 16 Settembre 2018
COME Biglietti per la mostra e biglietto "Tutto in una Reggia" 

foto di Sebastiao Salgado






Sculture moderne alla Venaria Reale
Tredici tra i più affermati maestri della scultura italiana e non del XX secolo.


Floriano Bodini, Paolo Borghi, Piergiorgio Colombara, Pietro Consagra, Giuliana Cunéaz, Paolo Delle Monache, Giuseppe Maraniello, Francesco Messina, Augusto Perez, Arnaldo Pomodoro, Antonietta Raphael Mafai, Giuseppe Spagnulo, Giuliano Vangi.
Dopo il successo delle precedenti edizioni, La Venaria Reale ripropone con Sculture moderne alla Venaria Reale un nuovo percorso dedicato a tredici tra i più affermati maestri della scultura italiana e non del XX secolo con conferme e prestigiose integrazioni di opere (16 in tutto) rispetto al percorso dello scorso anno. 
La mostra è a cura di Alberto Fiz, in collaborazione con lo Studio Copernico di Milano.

DOVE Reggia di Venaria
QUANDO Tutti i giorni di apertura del complesso. Consultali sulla pagina Orari.
COME Percorso compreso in tutti i biglietti d’ingresso


Giuseppe Maraniello. Il gatto dorme rotondo. 2009, bronzo

Nessun commento: