Translate

11/07/12

Tempo di risparmio come si faceva già?



Nel cuore di Torino in via San Francesco d’Assisi, al numero 8/a c’è un particolare museo che non tratta di opere o di storia ma che è dedicato allo spirito del risparmio. 


Lo scopo di questa iniziativa è quello di stimolare una riflessione consapevole e serena sull’uso del denaro in modo da adottare comportamenti che consentano di raggiungere i propri obiettivi di vita. Il museo si rivolge ad un pubblico diversificato e vuole stimolare la partecipazione attiva dei suoi visitatori. 

In questo luogo si vuole offrire l’opportunità a tutti di testare la capacità di gestire le proprie risorse economiche, verificando virtualmente le conseguenze dei propri comportamenti. 

Il Museo del Risparmio è un progetto unico nel suo genere, in cui tecnologia, interattività e strumenti innovativi avvicinano in modo divertente il visitatore ai temi dell’investimento consapevole e permettono un’esperienza interessante e piacevole, ricca di concetti e testimonianze audiovisive. 

I materiali audiovisivi sono stati pensati e realizzati per soddisfare curiosità e bisogno di conoscenza di un’ampia fascia di visitatori. 

Il Museo si presenta come un luogo in continua evoluzione in cui i contenuti verranno costantemente aggiornati al fine di suscitare l’interesse del visitatore che vuole ripetere l’esperienza di visita. 

Le mascotte del Museo, le formiche For&Mika, accompagneranno il visitatore lungo il percorso museale con video animati, autorevoli nei contenuti, ma spiritosi nella modalità espositiva. 

Il percorso inizia dalla storia della moneta mostrando come questa abbia reso più semplice risparmiare e investire fornendo all’umanità l’opportunità di rendere maggiormente omogeneo il consumo lungo l’arco temporale della vita. Oltre alla sala storica, il visitatore nella sala ‘Raccontare’ viene a conoscenza di come famosi letterati hanno trattato il denaro e quello che vi gira intorno. 

Visto i tempi pare un luogo da visitare urgentemente. Si scoprirà così che il nostro paese è fra i più attenti risparmiatori al mondo. Questo sicuramente farà nascere tante domande su cosa mai le nostre banche, con tutti questi soldi, ci fanno e come mai ora ci troviamo in questa strana situazione. 

E visto che il progetto è dell’Intesa San Paolo sarebbe anche bello che la banca stessa svelasse le sue strategie sull’uso dei risparmi che giungono dai tanti suoi correntisti. Perché se è corretto insegnare a risparmia è ancora più giusto e rispettoso usare in modo cristallino i soldi affidati dai risparmiatori. 

Museo del Risparmio - Via San Francesco d'Assisi 8/A Torino - http://www.museodelrisparmio.it/

Nessun commento: