Translate

10/07/18

Ceramica pop




In questi giorni il Museo della Ceramica di Mondovì è stato invaso da strane presenze, fra i meravigliosi pezzi storici si sono infiltrati strani manufatti simili ma alterati da presenze anomali.

Così fra un delicato piatto di fine ottocento uno vicino vassoio è invaso dalla pubblicità odierna. Alcune delicate statuine romantiche sono state contaminate da scarti industriali contemporanei.




Non sono alterazioni extrasensoriali ma i nuovi pezzi che l’artista Francesco De Molfetta ha portato nello storico museo.

Questa piacevole iterazioni fra passato e presente attiva un delizioso gioco di riflessioni sul gusto e sulla tecnica artistica della ceramica. Una caccia al tesoro che si sviluppa fra i pezzi della collezione permanente con questi temporanei. Fra antico e moderno, legati dalla grande qualità tecnica e dal pregio del lavoro artigianale.





Le squisite fatture in porcellana del tipo neo Capodimonte o delle terraglie dolci, manifestano la loro tradizione e la capacità di essere materiale presente, attuale, partecipe del piacere quotidiano.

Francesco De Molfetta | Old but Gold al Museo della Ceramica, Piazza MaggioreMondovì fino al 29 Luglio 2018 



  
  






Nessun commento: