Translate

10/04/17

Deiknumena




Il piacevole quartiere di Vanchiglia offre tante belle attività commerciali, librerie, rilassanti dehors e tanti curiosi prodotti. Ma ad un certo punto in via Giulia di Barolo, una vetrina svela qualcosa di particolare, appare un antro mistico, una nicchia spirituale.

In una stanza una statua, che pare antica, si erge in uno spazio circoscritto da uno strano baldacchino, cosa sarà?

Un nuova setta religiosa, un angolo mistico, forse un’opera d’arte?




Effettivamente si tratta di uno progetto artistico che si declina all’intimità umana, a quel bisogno di spirituale che alberga in ognuno di noi.

In un incrocio fra mitologia, misticismo e aspetti alchemici il progetto di Athena Vida parla alla nostra anima, al nostro bisogno di eternità.

Legato al ciclo naturale delle stagioni l’istallazione è iniziata il 21 Marzo, primo giorno di primavera, legandosi così alla metafora del flusso energetico, della creazione, alla trasformazione.

La misteriosa divinità, posta su un altare precario, è circondata dalle offerte, dai voti e dalle energie simboliche delle leggende umane.

Questa bella proposta dello Quartz Studio, curato da Francesca Referza, è un’occasione per ripensare alla nostra tradizione culturale, alla complessa relazione fra tecnologia e tradizione, che sempre più in questi anni mette in risalto un bisogno antico di immaterialità e ultraterreno.









Nessun commento: