Translate

24/11/15

Camera, i ricordi fotografici di Boris Mikhailov


Una nuova stupenda realtà dedicata alla fotografia è stata avviata da alcune settimane aTorino, si tratta di Camera Centro italiano per la fotografia.


Questo interessante spazio apre con la mostra su Boris Mikhailov, noto fotografo ucraiono. L'esposizione è molto ben allestita, in un sapiente mix fra proposte storiche  e alcuni sui più recenti lavori.


Si inizia con la germinale serie Superimpositions, un mix fra scatti con forte impatto emotivivo e bellezza.  Segue una sala intima per “Black Archivi” percezioni abitative in cui pubblico e privato superano i confini usuali. Si passa a “Red Series” una manipolazione di proprietà e tecnica in cui l' artista si racconta politicamente per giungere a “Crimean Snobbism predilige” un gioco amaramente temporale del potere e della cultura. “Tea coffee cappuccino” ci porta al presente compromesso dalle illusorie speranze occidentali e si conclude il percorso con “The theater of war” recente reportage da Kiev sugli scontri per l' integrazione dell'Ucraina con UE.

Per tutti gli appassionati di fotografia, mostra da non perdere.















http://camera.to/
Camera, Via delle Rosine, 18, 10123 Torino

Nessun commento: