Translate

21/10/15

Non si finisce mai! Dopo Londra ora è il turno di Parigi

E dopo la frizzante settimana d'arte londinese ora è la volta del girone parigino.
Si dice sempre che l'arte è il cibo dell'anima, ma queste giornate paiono più abbuffate, in cui tutto viene digerito rapidamente, senza sedimentarsi troppo.
Chissà di quali peccati si sono macchiati i collezionisti e chissà quale sarà il contrappasso.
Ma torniamo a Parigi che si offre con le Fiac, che ha espanso il suo raggio di azione in diverse aree della ville lumiere, un articolato programma, affiancata da altre divertenti fieri, come  Officielle, Paris Internationale, Art et Design Élysées, Slick, Variation, Outsider Art Fair and Asia Now, via sicuramente non c’è tempo per annoiarsi.


Anche Parigi propone diverse mostre, tutte alquanto di medio livello, fra le tante possiamo segnalare quella di Ugo Rondinone dedicata a John Giorno al Palais de Tokyo, che in questi ultimi anni è diventato uno degli spazi più stimolanti. Alquanto modaiolo l'evento presso La Monnaie de Paris ideato da Christian Boltanski e H.U.Obrist

Sicuramente da non perdere la grande mostra sulla Galleria Continua al 104 e il rinnovato Museo dell'Uomo.

Nessun commento: