Translate

28/03/17

Proclamati i vincitori del Museum Beauty Contest




Miss e Mister Galleria Nazionale hanno ora un volto: i vincitori sono la protagonista di Sogni di Vittorio Corcos e il Nudo di un ignoto pittore francese, non senza colpi di scena

Nudo accademico di artista ignoto francese e Sogni di Vittorio Corcos sono stati incoronati questa sera Mister e Miss Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 2017. Il concorso Museum Beauty Contest diretto dall’artista spagnoloPaco Cao si è concluso con una vera e propria rappresentazione teatrale che ha trasformato il Salone Centrale del museo in un palcoscenico.
 
Negli spazi della mostra con la cornice dei 70 ritratti, la proclamazione dei due vincitori, scelti dal pubblico dopo sei mesi di votazione, è inscenata come un omaggio a Luchino Visconti e al grande cinema italiano ed è accompagnata dalle musiche di Giuseppe Verdi e di Richard Wagner, i due compositori storicamente rivali.
 
Durante la cerimonia non sono mancati i colpi di scena: Giuseppe Verdi, scelto all’unanimità dal voto del pubblico, ha rifiutato il premio e ceduto la corona al Nudo accademico.

I personaggi raffigurati nelle opere si sono animati come reali concorrenti attraverso l’interpretazione di due attori, e sono stati premiati di fronte al pubblico che ha potuto assistere all’incoronazione delle opere vincitrici spostate per l’occasione su podi dorati al centro della sala.
 
Lì resteranno per tutta la durata della mostra dei ritratti, fino al 1 maggio 2017.

Giuseppe Nudo e Maria Sogni – questi i nomi di fantasia che l’artista ha dato ai personaggi – saranno i testimonial della Galleria Nazionale per l’intero anno insieme ai vincitori delle menzioni d’onore: il premio Mister Eleganza va al Principe Aleksandr Ivanovic Barjatinskij (Horace Vernet, Ritratto del Principe Barjatinskij, 1837), Mister Simpatia se lo aggiudica Giuseppe Uomo (Albert Friscia, Ritratto d’uomo, 1936); Miss Eleganza va a Maria Polymnia (John Lavery, Polymnia, 1909), mentre Miss Simpatia lo vince Luce Balla (Giacomo Balla, Veli rosa. Ritratto di luce, 1921). La cerimonia, accompagnata da musica classica e lancio di coriandoli d’oro, è stata documentata da Paco Cao come tutte le altre fasi del progetto, per realizzare un documentario che racconterà il Museum Beauty Contest e la residenza dell’artista alla Galleria Nazionale.

La mostra con i 70 ritratti – in gara dal 10 ottobre 2016 – resterà aperta al pubblico fino al 1 maggio 2017.

Nessun commento: