Translate

25/03/15

Premio Mario Merz 2015


Sta per concludersi la mostra sulla prima edizione del Premio Mario Merz alla fondazione omonima di Torino, un bel progetto articolato in una serie di opere molto impegnative. Il vincitore sarà segnalato a fine Aprile. 

english below


La mostra, curata da Beatrice Merz, si tiene dal 29 gennaio al 12 aprile 2015 alla Fondazione Merz di Torino e raccoglie due o tre opere per ciascun autore, scelte tra le più significative del loro percorso artistico.
Lida AbdulGlenn LigonNaeem MohaiemenAnri Sala e Wael Shawky,  sono i cinque finalisti selezionati tra le 512 candidature da una giuria composta da Claudia Gioia (curatrice indipendente), Beatrix Ruf (direttrice dello Stedelijk Museum, Amsterdam) e Marisa Merz.
Il pubblico può esprimere la propria preferenza visitando la mostra o collegandosi al sito.  Al voto del pubblico si aggiungerà il responso della giuria composta da Manuel Borja-Villel (Direttore Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid), Massimiliano Gioni (Capo Curatore New Museum, New York – Direttore artistico Fondazione Trussardi, Milano), Lawrence Weiner (artista) e Beatrice Merz.
All’artista vincitore, proclamato a fine aprile 2015, sarà dedicata una mostra personale negli spazi della Fondazione Merz di Torino con il supporto per la realizzazione di un nuovo progetto. La mostra, accompagnata da una ricca monografia, sarà poi ospitata in uno spazio in Svizzera nell’ambito del nuovo progetto “Nomade” della neonata Merz Foundation Svizzera.
La mostra è a ingresso gratuito.
Il premio, che non riceve finanziamenti pubblici ma si sostiene unicamente grazie all’iniziativa privata, sin dalla sua nascita è caratterizzato da uno spirito di apertura e inclusione e infatti chiediamo al pubblico un coinvolgimento fattivo attraverso il voto. - Affermano Beatrice e Willy Merz – Proprio per questo motivo, con il Comitato Organizzatore abbiamo deciso di non prevedere un biglietto di ingresso né per la mostra né per il concerto”.




English


The exhibition, curated by Beatrice Merz, is from January 29 to April 12, 2015 at the Fondazione Merz  and showcases two or more pieces by each of the finalists, selected among their most significant works.
Lida AbdulGlenn LigonNaeem MohaiemenAnri Sala and Wael Shawky are the five finalists selected from 512 nominees from the jurors Claudia Gioia (independent curator), Beatrix Ruf (director of the Stedelijk Museum, Amsterdam) and Marisa Merz.
The public is invited to vote when visiting the exhibition or by logging onto the prize website www.mariomerzprize.org and cast their vote online. To evaluate the works and determine the winner there will also be a Jury of Experts. Members of the Final Jury for the Art Section are: Manuel Borja-Villel (Director of the Museo Nacional Centro de arte Reina Sofía, Madrid), Massimiliano Gioni (Head Curator New Museum, New York – Art Director Fondazione Trussardi, Milan), Lawrence Weiner (artist) and Beatrice Merz. 
The winning artist’s work will be featured in a solo show to be set up in the exhibition spaces of the Fondazione Merz in Turin. The artist will also receive support to create a new project. The exhibition, accompanied by a publication, will subsequently be showcased at the recently established Merz Foundation Switzerland.
The exhibition is free of charge.
“The Prize—which is not state-funded, but relies solely on private funding—originates from an idea of openness and participation”— say Beatrice and Willy Merz . “For this reason and since we ask the public to actively participate by casting their vote, we chose, together with the Organizing Committee, not to charge an admission fee for the exhibition nor the concert”.
The winner of this first edition will be announced by end of April 2015

Nessun commento: