Translate

10/03/15

Un'asta per Kobanê


La città di Kobanê, dopo aver resistito oltre 100 giorni all’assalto dallo Stato Islamico, il 26 gennaio scorso è stata liberata. In questi mesi Kobanê è diventata un simbolo globale della lotta contro il fondamentalismo religioso e la repressione. La comunità curda del Rojava, la regione di Kobanê, in questi anni si è dotata di forme di autogoverno a sostegno dei pari diritti fra donne e uomini, dei diritti delle minoranze etniche e religiose, rappresentando un esempio unico di nuove possibili forme di autonomia.
Durante questo lungo periodo, attivisti dei centri sociali di molte città italiane, Venezia compresa, hanno avviato una staffetta di solidarietà che li ha portati direttamente nella città. La forte volontà di sostenere il progetto politico della Rojava e la resistenza, ha dato vita a una cooperazione politica attraverso aiuti diretti ai rifugiati.  Oltre a un importante lavoro d’informazione, molto tempo è stato speso nei tre campi autogestiti della città di Suruç, assieme alle compagne e ai compagni curdi che si occupano degli aiuti umanitari indispensabili per la sopravvivenza dei rifugiati. Attualmente, questi luoghi sono totalmente dimenticati da enti, istituzioni e grandi organizzazioni internazionali.
Il desiderio di collaborare per la realizzazione di nuovi progetti nel territorio devastato, è stato fin da subito esplicitato da parte dei cittadini di Kobanê e dei villaggi limitrofi. Per questo come S.a.L.E. Docks abbiamo deciso di organizzare un’asta di raccolta fondi. Il ricavato sarà devoluto al progetto Rojava Calling il quale, attraverso i suoi attivisti, si occuperà di farlo pervenire a Kobanê a fine marzo 2015.
Oltre ai lavori presenti al catalogo consultabile in questa pagina, sarà allestita una parte dedicata alla vendita diretta di fotografie, serigrafie e pubblicazioni. Inoltre a tutti coloro che faranno un’offerta durante l’asta verrà regalato un disegno dell’artista Cesare Pietroiusti.
L’asta si terrà l’11 Marzo 2015 dalle ore 18.
L’intero ricavato verrà devoluto al progetto Rojava Calling.
http://www.saledocks.org/

Nessun commento: