Translate

03/06/12

Ritorna Giorno per Giorno,



Le istituzioni museali e le sedi culturali di Torino, dal 19 al 30 Giugno 2012, saranno teatro di dieci giorni di curiosità infinita, un viaggio sospeso tra arte e scienza, un grande festival culturale contemporaneo che avrà come protagonisti le migliori menti in circolazione: artisti e scienziati ma anche musicisti, architetti, designer e scrittori. 

Titolo di questa edizione “Dall’eternità a qui” che è ispirato al titolo del celebre saggio di Sean Carroll, edito da Adelphi, è curato da Gianluigi Ricuperati, scrittore, saggista e collaboratore delle pagine culturali di alcuni dei più importanti quotidiani nazionali. 

«Giorno per Giorno è stato curato come un vero e proprio romanzo, fatto anche di idee oltre che di persone, storie, immagini e percorsi – dichiara Ricuperati. Nella compenetrazione totale dei linguaggi e dei saperi, tutta la curiosità si soddisfa in modo strutturato e profondo, ma anche meravigliato e istantaneo, come in certe soluzioni chimiche per le bevande. L’evento è la prova che si può fare un'operazione di alta qualità coinvolgendo tutti gli attori significativi del territorio e abbattendo le barriere disciplinari, provando a divertire il pubblico senza volgarizzare l'offerta». 

Questa iniziativa insieme a Resò e a ZonArte, è uno dei progetti che la Fondazione sostiene e promuove da tre anni – commenta Fulvio Gianaria, Presidente della Fondazione per l’Arte CRT. Questo appuntamento risponde perfettamente agli obiettivi che ci siamo posti: portare l’arte contemporanea fuori dalle mura dei musei e farla incontrare ad un pubblico il più ampio ed eterogeneo possibile. La fruizione dell’arte è uno degli scopi principali della Fondazione, insieme all’educazione, alla formazione e alla comunicazione, oltreché alle acquisizioni di opere, ed i nostri sforzi sono tutti rivolti verso la promozione del sistema dell’arte contemporanea del e per il territorio». 

Il programma si snoderà attraverso le sedi del sistema dell’arte contemporanea del territorio: Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Fondazione Merz, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e PAV Parco Arte Vivente alle quali si affiancano il Circolo dei Lettori e il Museo Nazionale del Cinema. Al Museo Nazionale dell’Automobile e all’Accademia delle Scienze di Torino saranno ospitati i due grandi eventi che apriranno e chiuderanno il cartellone di Giorno per Giorno. 


Programma: 

Al MAUTO l’evento di apertura, in programma martedì 19 giugno alle ore 21.30, è realizzato con la collaborazione di Xplosiva e sarà dedicato alla musica elettronica con la performance di Kode9, uno dei più amati musicisti della scena elettronica globale. 
Martedì 20 giugno, al Castello di Rivoli, l’astrofisico Amedeo Balbi incontrerà le opere in mostra e costruirà un dialogo con l’artista tedesco Christoph Keller. 

Giovedì 21, alle 18.30 alla Fondazione Merz, Giovanni Amelino-Camelia, fisico della meccanica quantistica, dialogherà con Gianluigi Ricuperati intorno alle opere di Marisa Merz, nella nuova mostra allestita nel museo, puntando l’occhio al cielo delle curiosità. 

Ryan e Trevor Oakes, gemelli inventori di un nuovo modo di rappresentare lo spazio condurranno invece una lezione-seminario venerdì 22 alle ore 11 al PAV, mentre la sera dialogheranno con l’illustratore Matteo Pericoli, uno dei grandi talenti del "disegno che pensa". 

Sabato 23, alle 18.30 alla Fondazione Sandretto, Ute Meta Bauer, Associate Professor al MIT e recentemente chiamata a dirigere la Scuola di Arti Figurative del Royal College of Art di Londra, incontrerà Stefano Boeri per discutere sulle gioie più autentiche e le trappole della transdisciplinarietà. 

Lunedì 25 giugno il Cinema Massimo ospiterà Bill Morrison, regista statunitense che ha incantato le platee con il suo Decasia, presenterà insieme allo scrittore Lawrence Weschler il suo ultimo lungometraggio, Spark of Being, rivisitazione del Frankenstein di Mary Shelley. 

Sempre Lunedì 25 giugno alle ore 18.30 presso il Circolo dei Lettori si svolgerà un incontro fra Camilla Baresani, Letizia Muratori e Giorgio Vasta con Gianluigi Ricuperati per discutere di letteratura e di arte, di sovrapposizioni e giustapposizioni, incastri e contrasti. Questi autori sono stati invitati a descrivere altrettante opere d'arte delle collezioni torinesi che in questo modo riceveranno in dono una didascalia d'autore. L'intento è di creare una “collezione di parole” con cui spiegare e raccontare l'arte di ieri e di oggi ad un pubblico sempre più vasto e diversificato. Le opere con cui gli scrittori si sono cimentati sono: Camilla Baresani in Trèfle di Dominique Gonzalez-Foerster, Letizia Muratori in Audience II, Florence di Thomas Struth e Giorgio Vasta in Senza titolo (Roma [Il Muro]) di Cy Twombly. 

Doppio appuntamento quello di martedì 26 alla Fondazione Sandretto: alle 18.30 Marco Rainò, architetto polistrumentale e curatore di “In:residence”, indagherà sul perché la pratica scientifica non entra nella tessitura ordinaria del "design”; alle 19 Gianluigi Ricuperati incontrerà Patricia Urquiola, designer di fama internazionale per dialogare su come reagire e come raccontare la propria avventura dentro e fuori il progetto. 

Ai bambini di tutte le età è dedicato il laboratorio per bolle di sapone con Michele Emmer, matematico, artista e regista, mercoledì 27 alle 11 alla GAM mentre alle 18.30 la sua lezione, che comincia con un quadro di Luigi Veronesi e si perde nella collezione della Galleria, si conclude con una presentazione di Tomás Saraceno, artista e architetto, da sempre impegnato nell'elaborazione di modelli urbani e naturali futuristici e futuribili. 

“Arte e scienza” è il titolo della lezione di Lawrence Weschler, scrittore finalista del Premio Pulitzer, in programma per giovedì 28 alle 18.30 al Circolo dei Lettori. Grazie alla collaborazione con l'Archivio Nazionale del Cinema d'Impresa di Ivrea, seguirà un saggio visivo curato da Francesco Bernardelli, critico d’arte, e un intervento del compositore Paul Beauchamp. 

Venerdì 29 giugno, alle 18.30 alla Fondazione Sandretto, lo scrittore e critico d’arte Vincenzo Latronico incontra Marc-Olivier Wahler che ha diretto una delle più intriganti avventure istituzionali della contemporaneità recente. 

L’evento di chiusura, alle 20 di sabato 30 giugno, sarà ospitato dall’Accademia delle Scienze (Sala dei Mappamondi) e vedrà Hans Ulrich Obrist, co-direttore della Serpentine Gallery di Londra, impegnato in un quartetto di interviste all’artista newyorkese Taryn Simon, allo scienziato bulgaro docente ad Harvard Dimitar Sasselov e all’artista torinese Piero Gilardi. Protagonista d’eccezione Gillo Dorfles. 

Da quest'anno Giorno per Giorno cambia e diventa un vero e proprio festival culturale contemporaneo che, partendo dall'arte, coniuga diverse discipline umanistiche e scientifiche: architettura, letteratura, musica, fisica, astronomia, matematica e design. Dieci giorni di curiosità infinita con un concerto di musica elettronica, incontri pubblici, seminari e lezioni con ospiti internazionali: le migliori menti del mondo saranno a Torino per provare a porsi domande complesse e divertenti nel segno di una ricerca che sfrutta angolazioni di saperi differenti. Attraverso il dialogo e il confronto tra le diverse discipline, Giorno per Giorno si rivolge a un’ampia platea di esperti e curiosi, offrendo una fruizione e un coinvolgimento attivo del pubblico nei luoghi dell’arte. Tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito. 

Tra i protagonisti di Giorno per Giorno: Kode9, compositore e scrittore, Ute Meta Bauer, Associate Professor al MIT e recentemente chiamata a dirigere la Scuola di Arti Figurative del Royal College of Art di Londra, Stefano Boeri, architetto e Assessore alla Cultura del Comune di Milano, la designer Patricia Urquiola, l’illustratore Matteo Pericoli, gli artistiRyan e Trevor Oakes, Tomas Saraceno e Christoph Keller e gli scrittori Camilla Baresani, Letizia Muratori e Giorgio Vasta. 

Il progetto è promosso dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT nell’ambito di Contemporary Art Torino-Piemonte, coordinato da Artissima. 

Ulteriori dettagli al sito www.giornopergiorno.org

Nessun commento: