Translate

24/06/19

Si alza il vento a Villa Medici




La mostra riunisce le realizzazioni dei borsisti che operano nell’ampio campo della creazione, in discipline varie come le arti visive, il design, l’architettura, la musica, il cinema, la letteratura e la storia dell’arte.

L’insieme dei progetti presentati è il frutto delle loro ricerche e attività durante la loro residenza di un anno nella Città Eterna. Sottolineando la tensione tra creatività individuale e progetti collettivi, questa mostra propone dialoghi transdisciplinari tra creatori con lo scopo di affrontare le questioni urgenti dei nostri tempi, che vanno dalla crisi sociale e ambientale alla lotta politica, passando dall’esame della memoria storica e delle realtà locali e mondiali, ispirandosi anche alle loro esperienze a Roma e in Italia in questo momento particolare della storia.

Per rispondere a queste nuove sfide che la nostra epoca impone, ma anche al simbolo che può evocare la caduta recente di alberi emblematici di Villa Medici a causa di venti violenti, la mostra Si alza il vento intende aprire un nuovo spazio di scambi e di riflessioni sul nostro avvenire comune, attraverso la presentazione ricca e plurale dei progetti dei borsisti.




Per i curatori, Evelyne Jouanno e Hou Hanru, i borsisti “si identificano con specifiche missioni condivise, brevi ma intense – ne è la dimostrazione questa mostra che conclude la loro residenza ed è destinata a mostrare non tanto i risultati individuali e la ricerca dell’eccellenza, ma soprattutto lo sforzo compiuto per liberarsi da certe routine personali, per superare le modalità espressive e i medium abituali in favore della sperimentazione.”

Con questa mostra, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici si posiziona come una delle piattaforme le più attive e aperte alla sperimentazione e al dialogo nella creazione contemporanea, a Roma e nel mondo intero.

Il catalogo trilingue (francese, italiano, inglese), propone un percorso aperto e poetico nel cuore dei progetti artistici e intellettuali dei borsisti.

L’Accademia di Francia a Roma è la prima residenza d’artista, fondata da Luigi XIV nel 1666. Sin dal 1803, la sua sede si trova a Villa Medici e accoglie ormai artisti franconi di tutte le discipline e ricercatori in storia e teoria dell’arte.


Nessun commento: