Translate

03/05/13

Monacopolis - Fra architettura e storia



In un bell’ allestimento, ideato da Martino Gamper e Maki Suzuki, che gioca all’architettura è in corso al NMNM di Monaco, nei suoi due meravigliosi spazi di Villa Sauber e di Villa Paloma, la mostra Monacopolis che analizza la densità abitativa del principato. 

Nella luminosa Villa Paloma, nei suoi tre piani espositivi, è proposto un cammino tematico attento alla storia e al presente di questo fazzoletto di terrà così sovraccarico di attività umana. 

Un’analisi che tocca gli aspetti tecnici e le forme più artistiche, in un continuo rimando di stimoli e di bellezza. Bellezza che emerge in modo pieno a Villa Sauber dedicata alla meraviglia area del Casinò e dell'albergo Paris, grandi opere architettoniche e meravigliosi esempi di creatività. 

Le mostre mettono in risalto la grande capacità di cambiamento e le dinamiche fra l'uomo e la natura che hanno strappato terra al mare, creato crateri funzionali nella dura roccia ed elevato torri inaspettate su questo piccolo golfo che solo cento anni fa era prossimo ad un villaggio ed ora è un centro cosmopolita e in continua evoluzione. 

Fra i tanti stimoli dell’evento è la scoperta di tanti stupendi edifici che sono ancora visibili, piccole perle di un gusto lontano ma che ancora oggi ci conquista. Come ci prendono i tanti progetti mai realizzati ma di forte stimolo come i disegni/progetti di Archigram o Henry Bulgheroni. 

La mostra durerà a Villa Sauber fino al 5 Gennaio 2014 mentre a Villa Paloma si concluderà il 12 Maggio a cui seguirà una mostra sull’artista Erik Bulatov, una figura centrale dell’arte contemporanea russa. 

Nessun commento: