Translate

15/04/14

Paesaggi dinamici - M.C.Esher a Caraglio


Il solare Filatoio di Caraglio si erge deciso sullo sfondo frastagliato della collina caragliese, creando un forte contrasto, che forse sarebbe piaciuto a M.C.Esher, che negli anni trenta, frequentava il suolo italico, alla ricerca di paesaggi secondari e quieti.

Ora, in codesto suggestivo spazio, una vasta antologica è dedicata a questo famoso artista, creatore di seducenti giochi percettivi e abili disegnatore fra paesaggismi e geometrie matematiche.

Nei diversi stanze, del maestoso edificio ottocentesco, si percorre una bella mostra che rende molto chiaro, attraverso un buon supporto didattico, il particolare percorso artistico che trasformò un quieto paesaggista in un’abile creatore di mondi incredibili.

Maurits Cornelis Escher, trascorse, negli gli anni trenta, lunghe perlustrazioni in Italia, soprattutto nel sud. Dove rimase affascinato dai bellissimi paesaggi e dalla stupenda luce solare. In questo periodo sviluppò la sua particolare attenzione alle forme e alle loro ambiguità visiva, sviluppando sempre più un’approccio scientifico che lo porterà a realizzare la serie di incredibili lavori che hanno affascinato intere generazioni di appassionati d’arte.



Un’ampia selezione di opere, più di centotrenta lavori, ripercorrono la carriera dell’abile incisore olandese. La mostra, che raccoglie materiale da diverse importanti collezioni italiane e straniere, con oggetti provenienti anche da prestigiosi musei e biblioteche, è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia, primo progetto che avvia una serie di cooperazioni con importanti centri culturali italiani, ma non solo.

Particolarmente interessante la sezione finale che pone alcuni spunti di confronto con altri celebri artisti, come gli spazi dilatati di Piranesi, le suggestioni liberty, le sperimentazioni avanguardistiche dei futuristi o dei surrealisti, che parallelamente operavano a Escher.


Per chi volesse approfondire, durante la rassegna, saranno realizzati alcune conferenze sui diversi aspetti della creatività e della percezione delle immagini, sia secondo una visione artistica che scientifica.

Tutti i dettagli per organizzare una piacevole visita al sito  http://www.marcovaldo.it/ 

Nessun commento: